Scuola secondaria di primo grado “Carducci”

Scuola secondaria di primo grado "Carducci"

La Scuola Secondaria di primo grado “Giosuè Carducci”, appartenente all’I. C. 5 di Modena,  è ubicata nel Quartiere 3, Buon Pastore – S. Agnese – S. Damaso.Gli utenti provengono, in prevalenza, da aree limitrofe alle sedi scolastiche ma è in aumento, da molti anni, il numero di coloro che, pur residenti nel centro storico, in frazioni o comuni viciniori, si iscrivono  alla Scuola Secondaria di Primo Grado “G. Carducci”. Il quartiere di riferimento è di tipo prevalentemente residenziale, dotato di servizi efficienti e di un  associazionismo diffuso. Il territorio, su cui opera la sede scolastica, fa registrare una ricca gamma di offerte per i giovani, proposte da istituzioni, enti e associazioni, che operano nella cultura, nello sport, nella ricreazione, nella formazione. Elevato è il numero degli alunni che si avvalgono di tali opportunità.

Attività dell’istituto

La scuola è dedicata a Giosuè Carducci, poeta e scrittore italiano, primo italiano insignito del Premio Nobel per la letteratura.

L’estensione dell’obbligo scolastico alle scuole medie, previsto dalla legge del 30.12.1962, spinge alla creazione di un modello d’edificio scolastico adatto alle esigenze dell’insegnamento elementare secondario che soddisfi anche la necessità di ampliamento del numero imposto dalla stessa legge. La scuola “Carducci”, progettata a partire dal 1963, all’indomani quindi dell’estensione dell’obbligo scolastico alle scuole medie, non può non risentire delle nuove esigenze in campo scolastico. Il progetto dell’architetto romano G. Campos Venuti punta sul fatto che la nuova scuola deve favorire la conoscenza e la molteplicità delle esperienze, l’incontro e la socializzazione, fattori importanti per inserire l’esperienza dello studente all’interno della comunità. Infatti, le aule sono pensate per una rotazione delle varie classi e studiate nelle dimensioni e nella dotazione impiantistica e d’arredo per ospitare tanto lezioni tradizionali quanto attività di laboratori e di gruppo. La scuola all’interno si articola in una serie di nuclei indipendenti in senso verticale, connessi tra loro mediante percorsi orizzontali: le funzioni di ciascuno sono chiaramente identificabili. Fanno parte di queste anche i due spazi aperti definiti dall’impianto planimetrico a forma di “doppia C”, che crea due cortili rivolti da una parte verso  la strada e dall’altra verso l’area verde confinante con il parco “della Resistenza”. L’edificio assolve idealmente in questo modo alla sua funzione di servizio pubblico, mantenendo tanto il contatto con la città e la comunità, quanto una dimensione più naturale e protetta dove svolgere attività all’aperto, parte anch’esse del progetto didattico. All’interno di un ampio parco verde  si colloca anche la palestra che, attrezzata per essere un vero  e proprio centro sportivo, viene anche richiesta da Enti ed Associazioni e utilizzata per tornei e gare. L’attività didattica che vi si svolge può utilizzare una serie di risorse sia strutturali che sistemiche. Le aule, ampie e luminose, sono disposte su quattro corridoi e sono tutte dotate di collegamento internet  con L. I. M. e/o PC con videoproiettori.

Comitato genitori